Come chiudere una terrazza senza permessi

Chiudere un terrazzo o un balcone porta con sé molti vantaggi. E’ un ottimo modo per creare uno spazio esterno coperto e riparato dove rilassarsi e dunque renderlo godibile anche nella brutta stagione. Ma è anche una soluzione per ricavare una stanza aggiuntiva, come uno studio o una sala relax dove accogliere gli ospiti.

Ma questi interventi devono attenersi a regole precise edilizie: esistono infatti autorizzazioni e permessi da ottenere, perché la chiusura di uno spazio aperto comporta l’aumento della volumetria della casa. 

Ci sono però alcune soluzioni che permettono di chiudere un terrazzo senza permessi. Li vediamo in questo articolo. 

Realizzare una veranda senza permessi

La realizzazione di una veranda o di qualsiasi altra realizzazione a chiusura del terrazzo o del balcone, non rientra nelle casistiche dell’edilizia libera. Chiudere un terrazzo o un balcone aumenta il volume di un’abitazione e modifica la sagoma del fabbricato, per cui è necessaria in linea di massima effettuare una segnalazione certificata di inizio attività o ottenere il rilascio del permesso di costruire.

Tutte le strutture fisse e permanenti, che non possono essere rimosse al cessare delle necessità, richiedono il Permesso di costruire rilasciato dal Comune. 

Diversamente, se la struttura è amovibile e non duratura (è il caso del gazebo o della pergola), può essere liberamente realizzata senza richiedere permessi. Ne consegue che il balcone o il terrazzo possono essere chiusi tramite il ricorso a verande amovibili, pergolati, pergotenda o tende cristal in PVC.

In pratica, una copertura appoggiata ma non ancorata al pavimento, anche se composta da pannelli che richiedono dei binari di scorrimento, si può montare senza permessi. 

E’ importante dotare la struttura di un gocciolatoio per balconi: L’acqua che gocciola dai balconi e dai terrazzi, se non viene adeguatamente gestita, può causare seri danni alla struttura del balcone e a quelle sottostanti. Trovi un approfondimento sulla tipologia di gocciolatoi per balconi sul sito di minutaprofili.it

Pergolati e gazebo

La prima soluzione è una delle più popolari. Si può infatti chiudere un terrazzo senza permessi con un pergolato, oppure un gazebo. La cosa fondamentale, è che tale struttura sia chiaramente facilmente rimovibile, e non piantata in modo definitivo al pavimento.

Veranda amovibile

La cosiddetta veranda amovibile per balconi e terrazzi è caratterizzata da una struttura leggera e non in muratura, realizzata in legno, PVC o alluminio. Anche le chiusure, tende o telai mobili, devono essere leggere e non permanenti. Tra i materiali più indicati ci sono PVC, policarbonato, tessuto, vinile trasparente. 

Tenda in PCV cristal

Le tende cristal pvc sono anch’esse un’ottima soluzione per chi desidera chiudere il proprio terrazzo senza necessariamente richiedere alcun permesso. All’apparenza sono delle vere e proprie vetrate, trasparenti e chiaramente non fisse, pertanto non influiscono più di tanto sull’estetica. Sono inoltre resistenti ai raggi UV, al vento e alla pioggia, e perfino facili da pulire.

Pergotenda in PVC

La pergotenda in pvc è sicuramente una delle soluzioni più veloci e soprattutto più economiche da poter attuare. Quest’ultima è caratterizzata da una struttura leggera e chiaramente mobile, e da un sistema di copertura composto da tende in pvc. Anche in questo caso, si può scegliere quando aprire e quando chiudere la pergotenda.